A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzare il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

lunedì 8 ottobre 2018

Notizia flash!


... comunicazione rivolta alla cittadina di San Fili ed alla Comunità Sanfilese nel Mondo.
... è passata a miglior vita la nostra compaesana Pasqualina “Lillina” Maida vedova De Rose.
... aveva 88 anni.
... ai familiari il nostro più sentito cordoglio.
* * *
... sopra a sinistra, San Fili: il sacrario della chiesa del Ritiro o di Santa Maria degli Angeli.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

sabato 6 ottobre 2018

Tre briganti e tre somari... canzone dedicata all’opposizione consiliare sanfilese.


Dopo aver letto l'ultimo volantino/comunicato stampa scritto ed ufficializzato dalla minoranza consiliare sanfilese (Andrea Perrone, Carlo Verre e Danilo Mazzulla) non ho potuto fare a meno di dedicare ai membri della stessa una stupenda canzone cantata dagli indimenticabili Franco Franchi, Ciccio Ingrassia e Domenico Modugno: Tre briganti e tre somari.
Tutto ciò invitando cordialmente a non scrivere stupidità (per non utilizzare un termine magari un po' volgare ma sicuramente più appropriato) sul mio conto e sulla mia azione politica locale.
Su un comunicato stampa del gruppo consiliare sanfilese “San Fili nel cuore” (gruppo ovviamente composto dagli stessi) datato 30 settembre 2018 infatti, tra l’altro, si legge (o almeno così io leggo/capisco... visto che altri leggono/capiscono in modo del tutto diverso):
*     *     *
« (...) ai problemi numerici in consiglio (ricordiamo che, alle precedenti dimissioni dei consiglieri di maggioranza Perri Enzo e Perri Pietro, si è aggiunta quella dell’altro consigliere di maggioranza Scarpelli, il quale rivestiva un ruolo chiave in quanto riteneva la delega al bilancio, il che fa sì che la maggioranza si “regga” su un solo voto di scarto, in quanto i consiglieri della stessa sono, numericamente parlando, solo uno in più rispetto a quelli dell’opposizione (...) »
*     *     *
Su questi sei righi di foglio formato A4 si può scrivere di tutto e di più ma si può leggere solo un paio di cose: o chi ha scritto e sottoscritto tale documento gioca stupidamente sporco o non capisce neanche il senso di ciò che ha scritto e sottoscritto.
E cerco di spiegare ciò nei seguenti punti:
1) dei citati Perri Enzo, Perri Pietro e Scarpelli Marcello (credetemi, anche lui ha un nome malgrado sembra se ne siano dimenticati gli autori del comunicato stampa del gruppo “San Fili nel cuore” e datato 30 settembre 2018) solo Perri Enzo - per quanto ancora mi risulti - si è dimesso da consigliere del Comune di San Fili. Sicuramente non si è mai dimesso lo scrivente Perri Pietro né (penso ma non posso parlare per altri che ultimamente non pratico) Scarpelli Marcello.
2) Perri Pietro e Scarpelli Marcello si sono semplicemente distaccati dalla maggioranza: uno (nel mio caso) quasi a ridosso dell’insediamento l’altro (nel caso di Scarpelli Marcello) solo dopo circa tre anni dall’insediamento.
3) Io non ho mai aderito al gruppo o ai gruppi di minoranza (scusate ma proprio non posso considerarli “opposizione” specie dopo che gli stessi hanno votato assieme alla maggioranza provvedimenti dubbi a danno della Comunità Sanfilese quali ad esempio la riscossione delle tasse e dei tributi correnti all’Agenzia delle Entrate - provvedimento in cui solo lo scrivente in quella riunione votò contro... e non certo per interessi personali). Ripeto: non rispondo per eventuali scelte del consigliere Scarpelli Marcello che in piena libertà di coscienza (ponderata ben tre anni) ha potuto comunque aderire al gruppo o a gruppi di opposizione consiliare visto tra l’altro che ha affermato di aver fatto un errore madornale tre anni addietro a presentarsi nella lista “Indietro non si torna”.
4) Io non ho mai affermato di aver fatto male a presentarmi nel 2015 nella lista “Indietro non si torna” né tantomeno di aver contribuito alla vittoria della stessa anzi ho sempre specificato che visto l’alternativa... per San Fili non c’era alternativa.
E continuo fermamente ad essere convinto di ciò.
5) Non so’ come si possa essere convinti che la maggioranza consiliare, guidata dal sindaco Antonio Argentino, si “regga” su un solo voto in più dell’opposizione consiliare... tranne che qualche stupido sia tanto stupido da pensare che io abbia di fatto aderito al gruppo (o ai gruppi) di opposizione consiliare o che oltre a me e al consigliere Scarpelli Marcello non ci sia la certezza (a me sconosciuta) che qualcun altro membro dell’attuale maggioranza consiliare abbia lasciato la stessa... in modo di drastica rottura.
Quindi se di disposizione possiamo parlare in seno alle attuali posizioni all’interno del Consiglio comunale di San Fili possiamo al massimo parlare di un 6+1+4 ovvero i sei della maggioranza ancora riconosciuti, lo scrivente appartenente al gruppo misto ma che se non si riconosce nella maggioranza consiliare (per alcune scelte post elettorali e per aver mancato anche ad accordi verbali concordati in riunioni successive della maggioranza stessa) ma che ancor di più non si riconosce in una opposizione che non ha mai condiviso, ed i tre (Verre Carlo, Mazzulla Danilo e Perrone Andrea) più uno (Scarpelli Marcello) dell’ipotetica restante minoranza consiliare.
6) Così come ho specificato nella mia dichiarazione con la quale agli inizi di quest’anno (e dopo aver già votato contro a due bilanci preventivi ed una ad essermi assentato dall’aula all’atto della votazione) non collocandomi in una posizione ufficiale di opposizione (essendo la mia esclusivamente una scelta tecnico/politica) di volta in volta mi riservavo e continuo a riservarmi di votare a favore o contrario nel rispetto di quanti mi hanno “personalmente votato” e sempre e comunque per il bene dell’intera Comunità Sanfilese.
Quindi, qualora dovessi rendermi conto che la maggioranza in un prossimo Consiglio comunale (ad esempio alla votazione del prossimo bilancio preventivo) rischi di finire sotto o a pareggio per un voto e se ciò dovessi ritenerlo comunque un danno per l’intera cittadinanza sanfilese non s’illudano i “Tre briganti e tre somari” firmatari del comunicato stampa del gruppo “San Fili nel cuore” datato 30 settembre 2018 che il mio voto confluisca automaticamente nelle loro fila.
Loro sono e continuano ad essere tre... al massimo più uno (almeno per ora ed almeno per quanto ne so io).
E sappiano che anche una opposizione, se proprio ne se vuole rimpinguare le fila, si costruisce attimo per attimo coinvolgendo a tempo debito chi si pensa possa servirci per un progetto comune e rispettando (magari discutendo) le altrui idee.
Spesso il vuoto che si crea intorno agli altri (a ciò che può essere considerato il nostro prossimo) non è altro che vuoto che si crea intorno a noi stessi.
7) Le deleghe date ad un semplice consigliere comunale non sono altro che carta straccia purtroppo neanche buona per pulircisi il (beep!) specie se tali deleghe non ci si mette nelle condizioni di renderle operative o chi ce li rende difatti inutili (sminuendo il nostro ipotetico potere d’azione tra coloro cui la nostra azione potrebbe essere indirizzata).
Anche io, come qualcun altro che se n’è fatto stupidamente vanto, ho avuto più deleghe rilasciate con tanto di decreto sottoscritto dal sindaco dottor Argentino Antonio. Non ultime la delega alla Pubblica Istruzione ed alla Cultura.
Ma io ho quasi subito capito a cosa mi servivano tali deleghe e le ho debitamente utilizzate... intasando il cesso della mia abitazione.
8) Nel rispetto di quanto hanno fatto gli amici Verre Carlo, Mazzulla Danilo e Perrone Andrea nel comunicato stampa più volte surriportato anch’io in questo mio post ho voluto anteporre il cognome al nome dei soggetti citati (incluso per rispetto verso gli altri anche il mio). In effetti questa è una delle tante tecniche utilizzate nella lingua italiana per offendere in modo “soft” le persone anziane o comunque le persone che si ipotizza si siano realizzate nella vita raggiungendo un buon punto d’arrivo o comunque avendo percorso buona parte del loro percorso “iniziatico”. Mi è difficile pensare che sia un mero errore (piccola svista?) il fatto che nel comunicato stampa sottoscritto dagli amici Verre Carlo, Mazzulla Danilo e Perrone Andrea i nomi di Perri Enzo e di Pietro Perri vengano posti dopo il cognome il nome di Scarpelli Marcello venga del tutto obliato ed i loro nomi, nella parte sotto il testo ovvero dove si ipotizza la firma, vengano anteposti al cognome.
E poi diciamola tutta: se la crisi in seno ad un gruppo consiliare si misura con il numero di dimissioni presentate da membri del gruppo stesso... siamo proprio sicuri che il gruppo più in crisi a San Fili sia il gruppo di maggioranza?

Dopotutto il gruppo di maggioranza “Indietro non si torna” dal mese di giugno 2015 ad oggi ha registrato un dimissionario (Perri Enzo) e due fuoriusciti di cui uno (lo scrivente) in posizione “ragiono con la mia testa” (Scarpelli Marcello e Perri Pietro) ovvero tre su sette presenti. Se consideriamo i dimissionari all’interno del gruppo “San Fili nel cuore” invece la situazione non mi sembra poi tanto migliore visto che tale gruppo nello stesso periodo ha registrato ben tre dimissionari su tre presenti (Palermo Mario, Carbotti Giovanni e Lagrimante Davide).
La politica, cari amici concittadini, è una cosa seria. Chi fa politica gioca non solo con la propria vita ma con la vita di quanti, votandoli, affidano nelle mani dei politici, anche a livello locale, il proprio futuro.
Io, credetemi, ho sempre creduto e continuo a credere che fare politica sia una nobile... missione.
Ma ormai sono certo di vivere in un mondo che non è più il mio.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

martedì 25 settembre 2018

U pont’e Saraca ovvero... “amara cronaca di una tragedia annunciata”? (2)


Articolo pubblicato sul Notiziario Sanfilese del mese di settembre 2018... by Pietro Perri.
*     *     *
San Fili: ponte/viadotto Emoli I.
Seppure se ne parla sempre meno e sempre più sottovoce... sono ancora in tanti a domandarsi se i ponti/viadotti Emoli I ed Emoli II siano veramente pericolosi in quanto a rischio crollo.
Se lo chiedono normali cittadini, specie sanfilesi, che quotidianamente con i loro mezzi devono oltrepassarli per recarsi nella vicina grande area urbana della città di Cosenza o sul litorale tirrenico quando decidono di prendere lo svincolo di Villa Miceli, se lo chiedono buona parte dei cosentini (per lo stesso motivo dei sanfilesi) e se lo chiedono anche tanti rappresentanti delle istituzioni pubbliche locali e regionali.
Se lo è chiesto persino la giunta comunale sanfilese con a capo il nostro sindaco dottor Antonio Argentino e se lo è chiesto persino la società che gestisce la strada statale 107 ossia l’Anas.
Quest’ultima, che ultimamente sembra stia tenendo in particolare attenzione lo stato e la salute dei succitati viadotti, ha rassicurato, su opportuna richiesta in merito e con una specifica comunicazione scritta, il nostro Comune sulla non immediata pericolosità delle strutture incriminate.
Lettera rassicurazione ANAS.
Si informa che tra il 9 ed il 10 agosto 2018”, si legge in tale comunicazione, “i tecnici ANAS hanno effettuato sopralluoghi e verifiche presso i viadotti della 107 S.G.C.
Dai risultati della visita non sono emerse criticità per la stabilità dei manufatti.
E’ stata comunque attivata la progettazione degli interventi di manutenzione straordinaria per n. 13 viadotti (tra cui Emoli I ed Emoli II) al fine di preservarne le condizioni di stabilità ed allungarne la vita utile.
I relativi lavori saranno realizzati nel 2019 tramite apposito accordo Quadro”.
Inutile dire che tali rassicurazioni ci fanno tantissimo piacere anche se un segno della croce e/o una toccatina di ferro (la volgarità non - quasi mai - è nel mio stile) prima di oltrepassare i nostri ponti... comunque non guastano.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

Le magare di San Fili e la rivista mensile “Il Gattopardo”... edizione settembre 2018.


Articolo pubblicato sul Notiziario Sanfilese del mese di settembre 2018.
*     *     *
Sopra: la copertina della rivista I
l Gattopardo (edizione della 
Calabria) del mese di settembre 
2018.

Un notevole spazio è stato dedicato questo mese dalla rivista “Il Gattopardo” (periodico bimestrale allegato alla Gazzetta del Sud) a San Fili ed in particolare alle magare/streghe di San Fili. Il tutto in un bellissimo e lungo articolo (con traduzione anche in inglese) firmato dalla giornalista Federica Certa e dal titolo “Nel mondo delle streghe”.
Nell’articolo vengono tra l’altro citati Pietro Perri in quanto “autore di un blog su San Fili e puntiglioso conoscitore della storia delle magare” e Giuseppe “Peppe” Esposito in quanto “conoscitore di storie e leggende locali” nonché autore della commedia ‘A Fantastica.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

E' in distribuzione il Notiziario Sanfilese del mese di settembre 2018.


Proprio così, anche questo mese (settembre 2018) noi dell'Associazione culturale "Universitas Sancti Felicis" di San Fili (ovvero l'Associazione dei Sanfilesi nel Mondo), siamo riusciti a realizzare il nostro bollettino mensile, il... "Notiziario Sanfilese".
Otto pagine di storia, cultura ed attualità relative alla stupenda cittadina di San Fili e all'altrettanto stupenda comunità da essa ospitata.
Chi volesse ricevere il nostro Notiziario non ha che da diventare socio (anche non effettivo ma semplicemente simpatizzante) dalla nostra Associazione. Si può diventare soci partendo da un contributo di appena 5,00 (cinque) euro, a seconda se si vuole essere soci simpatizzanti (5,00 euro), soci ordinari (15,00 euro) e soci onorari (da 15,00 euro in su).
Per ritornare al "Notiziario Sanfilese" di questo mese (di cui viene riprodotto il frontespizio a sinistra), comunque, riporto di seguito l'indice delle pagine:
*     *     *
Pag. 1
- U pont’e Saraca ovvero... “amara cronaca di una tragedia annunciata”? (2) Di Pietro Perri.
Pag. 2
- Una visita nella “Grande Mela”. Di Nuccia Giglio-Carlise.
- Il voto di fede. Di Oscar Bruno.
- Bucita: solenni festeggiamenti in onore della B.V. Addolorata. Un successo.
Pag. 3
- Vittorio Martino in un sentito e caro ricordo di Alfredo Iuliano. Da un post pubblicato su Facebook il 25 agosto 2018.
- Gli acrostici di Alfredo Ruffolo: Patrizia.
- Modi di dire: Ari furestieri taglia ‘e manu e i piedi.
- Tutti possono collaborare al “Notiziario Sanfilese”.
- Ci hanno lasciato.
Pag. 4
- Alfredo Iuliano: liberi pensieri su San Fili e sulla Comunità Sanfilese. Da alcuni post su Facebook.
Pag. 5
- ‘A Cicuòria (la cicoria). Di Luigi “Gigino” Iantorno.
Pag. 6
- Quannu a Santu Fili spazzunamu u puarcu. (3) Di Pietro Perri.
Pag. 7
- Piccolo dizionario santufilise.
Pag. 8
- San Fili e la rivista mensile “Il Gattopardo”.
- I membri dell’Associazione Culturale “Universitas Sancti Felicis” e costo tessera e contributi 2018.
*     *     *
... un cordiale affettuoso abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

sabato 22 settembre 2018

Notizia flash!


... comunicazione rivolta alla cittadina di San Fili ed alla Comunità Sanfilese nel Mondo.
... è passato a miglior vita il nostro compaesano Pasquale Carelli.
... aveva 47 anni ed abitava a Toronto in Canada.
... ai familiari il nostro più sentito cordoglio.
* * *
... sopra a sinistra, San Fili: il sacrario della chiesa del Ritiro o di Santa Maria degli angeli.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

giovedì 20 settembre 2018

Notizia flash!


... comunicazione rivolta alla cittadina di San Fili ed alla Comunità Sanfilese nel Mondo.
... è passata a miglior vita la nostra compaesana Giovanna Naccarato vedova Luchetta.
... aveva 91 anni ed abitava alla frazione Bucita.
... ai familiari il nostro più sentito cordoglio.
* * *
... sopra a sinistra, San Fili: il sacrario della chiesa del Ritiro o di Santa Maria degli Angeli.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!