A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

martedì 19 aprile 2016

I risultati (sanfilesi) del referendum sulle trivelle... trivellanti.

Il 17 aprile 2016 in Italia si è votato per il cosiddetto “Referendum sulle Trivelle”.
Un quesito referendario in cui si chiedeva, in modo semplicistico, agli italiani “se volevano che, quando sarebbero scadute le concessioni, venissero fermati i giacimenti in attività nelle acque territoriali italiane anche se ci fosse stato ancora gas o petrolio da estrarre”.
Inutile dire che la maggioranza degli Italiani aventi diritto al voto ha deciso di non decidere o ha deciso di decidere non recandosi alle urne per esprimere la loro preferenza. In poche parole... anche stavolta non si è raggiunto il quorum (ossia è andato a votare meno del 50% più uno del corpo elettorale) e malgrado la stragrande maggioranza di quanti si sono recati alle urne abbia votato SI... e come se anche loro avessero votato NO o non si fossero recati neanche loro alle urne per esprimere la loro scelta.
Quindi? ... due a zero per il Governo guidato dal leader pidiessino Matteo Renzi (che continua ad affermare di essere un ambientalista che lotta per il proletariato) e palla al centro. Il centro per l’ennesima volta sono i banchieri italiani o gli imprenditori senza scrupolo che continuano a fare sciacallaggio sul suolo italiano.
Fatta questa doverosa premessa - decisamente di parte e quindi me ne assumo la responsabilità - vediamo un po’ come hanno votato gli aventi diritto al voto nella Libera Repubblica di San Fili giorno 17 aprile ultimo scorso... in merito al “Referendum sulle Trivelle”.
I dati che riporto li ho presi dal sito della Prefettura di Cosenza.

Totale aventi diritto al voto 2231
Votanti 733 (pari al 32,85 %)

Hanno votato SI 685 elettori (pari al 94,09 %)
Hanno votato NO 43 elettori (pari al 5,91 %)

Schede bianche 3 (pari allo 0,40 %)
Schede nulle 2 (pari allo 0,27 %)

San Fili (la Libera Repubblica di San Fili), inutile dirlo (ma ci sarà poi da vantarsi di ciò) per l’ennesima volta non ha fatto altro, a scrutini avvenuti, se non rispecchiare il dato nazionale.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... si vis pacem para bellum!

Nessun commento: