A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

sabato 14 novembre 2015

Se ne parlerà a San Fili martedì 17 novembre 2015: le problematiche del castagneto in Calabria.

E vero, sono finiti i tempi in cui San Fili era anche il paese delle castagne. Oggi, infatti, grazie ad una politica economico-sociale che ha caratterizzato la vita amministrativa del nostro borgo, di tutto si potrebbe parlare tranne che di San Fili come paese delle castagne. Oggi al massimo potremo definire San Fili, dal punto di vista puramente botanico, il paese delle... caggie.
Ma a volte rinverdire le potenzialità perse (potenzialità che oggi potevano essere un ottima prospettiva e possibilità di sviluppo) comunque non guasta... mai.
E così, eccoci qua, pronti a parlare di un futuro che è già stato ma - miracolo permettendo - potrebbe anche ritornare, magari fra qualche decennio ponendo oggi un minimo di basi per lo stesso, nuovamente ad essere. Purché si comprendano veramente gli errori del passato. Purché si capisca una volta per tutte che anche su questo fronte i soldi facili sono tutto tranne che un investimento per il futuro. Ed i soldi facili per i nostri stupendi castagneti sono stati... il taglio selvaggio e quindi la distruzione d’una economia che oggi più che mai avrebbe potuto garantire, più che nel passato, un futuro alla nostra piccola... laboriosa comunità.
Il passato? ... si vendica.
Ed eccoci a martedì 17 novembre 2015 tutti invitati - dall’Amministrazione in carica - all’interno del Teatro comunale di San Fili per discutere sul tema (speriamo “tutti insieme appassionatamente”) “Le problematiche del castagneto in Calabria”. E se ciò (ovvero discutere “tutti insieme appassionatamente”) non avverrà... comunque avverrà che degli esperti di settore si ritroveranno a godere, e quindi a pubblicizzare in futuro, delle bellezze del nostro stupendo borgo.
Detto ciò... ecco di seguito quanto riportato sulla locandina relativa al convegno, ovvero il tema e la scaletta dello stesso:
*     *     *
COMUNE di SAN FILI (CS)
Convegno
Problematiche del
castagneto in Calabria
Martedì 17 Novembre 2015
Teatro Comunale - Piazza S. Giovanni - San Fili
Ore 10:00 Saluti dei Sindaci e delle Autorità
Relazioni
I castagneti della costiera calabra
Dott. Vincenzo BERNARDINI, CREA-SAM, Rende
L’attività di controllo del cinipide galligeno del
castagno in Calabria
Dott.ssa Vincenzina Scalzo, ARSAC, Cosenza
Malattie crittogamiche del castagno
Dott.ssa Veronica Vizzarri, CREA-OLI, Rende
Economia, politiche e prospettive della
castanicoltura da frutto italiana
Dott.ssa Tatiana Castellotti, CREA-CRAI (INEA), Rende
La castagna, aspetti nutrizionali e commerciali
Dott.ssa Gabriella Lo Feudo, CREA-OLI, Rende
Conclusioni
Assessore Regionale all’Ambiente
Antonella Rizzo
*     *     *
Questo post (pubblicità convegno) lo dedico in ogni caso alla memoria del caro amico Salvatore “Turuccio” Mazzulla, un caro compaesano tristemente passato a miglior vita qualche anno addietro... forse perché, nell’indifferenza dei più (anche di chi si spacciava per suo amico), credeva in determinate cose. Credeva in un possibile futuro per San Fili e credeva in una possibile ripresa dei castagneti Calabresi in generale e... sanfilesi in particolare.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace!

Nessun commento: