A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

giovedì 7 settembre 2017

LA GRECA PASSIONALE - sabato 9 settembre 2017 - ore 18:00 - Teatro comunale San Fili (CS).

Locandina dell'evento.
Si terrà SABATO 9 SETTEMBRE 2017 con inizio alle ore 18:00 presso il TEATRO COMUNALE di SAN FILI (CS) la presentazione del libro/romanzo LA GRECA PASSIONALE della nostra compaesana dottoressa Loredana Nigri.
L’autrice, a San Fili residente a San Fili ormai da oltre un decennio, è, su questo fronte, alla sua seconda opera. La prima, GELUSA, (del 2012 - Della Costa Editore) oltretutto era per buona parte ambientata nel nostro territorio.
Sono sicuro che in questa seconda opera la dottoressa Loredana Nigri sia riuscita a superare di molto anche la sua prima apprezzabile opera.
*     *     *
Riporto dal quotidiano online “La Voce Cosentina”:

Il romanzo LA GRECA PASSIONALE (Helicon Edizioni) contiene tante storie e reminiscenze sospese tra la grecia incontaminata dell’Isola di Fedalka e l’entroterra della Calabria, in un periodo che va da­gli anni quaranta al secondo decennio del duemila. In tale contesto si dipana la difficile vita di Aphia, la greca passionale, di Sante e dei loro figli.
-     *     -
Alle macerie della seconda guerra mondiale, la fame e la diffidenza verso gli stranieri, fa da contraltare, la fascinazione per l’inesauribile e antica energia di Aphia. La malìa travolgente del cambiamento che fa­ticosamente porta in dono, si unisce all’incanto per la sua bellezza, che tutto tiene e tutti innamora. Ancora una volta Loredana Nigri ha posto al centro del romanzo l’attenzione per la Calabria. Grazie ad un registro narrativo potente è riuscita a traslare e collegare la nostra terra a tutte le periferie del mondo e alle anime che lo abitano. Anime che contaminano con la forza delle loro passioni e il dolore della separazione, luoghi e cieli.
-     *     -
Loredana Nigri, scrittrice, saggista e formatore, insegna sociologia al corso di laurea di scienze infermieristiche dell’università degli studi di Catanzaro. Assistente socia­le di formazione sistemica relazionale, è project leader di umanizzazione cure e medicina narrativa nell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Ha al suo attivo una mole cospicua di pubblicazioni scientifiche.
*     *     *
La serata, come nell’ormai cliché delle presentazioni delle opere della dottoressa Loredana Nigri, sarà uno stupendo evento/spettacolo.
Il tutto sarà introdotto dai saluti delle autorità locali in particolare del sindaco in carica Antonio Argentino. Seguiranno gli interventi di Viviana Burza e di Giap Parini. Le letture di alcune brani del romanzo ad opera di Annamaria Aquino, Luciana Sicilia e Roberta Sicilia con voce fuori campo di Angelo Lombardi. In sottofondo musiche di Antonio Mantella e Riccardo Sicilia.
Modera i lavori Erminia Anselmo.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace ma... “si vis pacem para bellum”!

Nessun commento: