A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

mercoledì 23 marzo 2016

Qualcuno si è per caso dimesso nel Consiglio comunale di San Fili?

Salvatore Capizzano
Questa mattina (martedì 23 Marzo 2016), mentre lavorando mi sono trovato per necessità d’ufficio a passare davanti alla stanza di un collega, rivedo, dopo tanto tempo, un carissimo amico... comune amico d’un altro caro amico. Omonimo di cognome col sottoscritto, quest’ultimo, e tra l’altro mio compagno di lista nelle elezioni comunali svoltesi a San Fili il 30 Maggio dell’anno scorso.
«Allora», mi dice quest’amico, «quanto prima Enzo», ovviamente Perri, «si dimetterà da Consigliere comunale di San Fili?».
«Guarda», gli rispondo io, «che arrivi un po’ tardi: Enzo si è dimesso ormai almeno da un paio di mesi a questa parte.»
Ok, l’ammetto: forse la colpa è anche un po’ mia perché non solo non ho dato la notizia nel mio blog su quest’argomento ma, cosa ancora più grave, neanche ho aggiornato il mio sito base (“SAN FILI BY PIETRO PERRI” all’indirizzo www.sanfili.net) né ho dato i giusti auguri al collega Consigliere comunale subentrante, ovvero a Salvatore Capizzano, al posto del dimissionario Enzo Perri.
Colpa in effetti a metà perché in effetti una parte di notizia, se non in modo analitico (ovvero non riportando i nomi dei protagonisti), l’avevo pur data. Il 20 Febbraio scorso, infatti, comunicavo su questo blog che giorno 25 dello stesso mese si sarebbe tenuto, cosi come di fatti si è tenuto, un Consiglio comunale tra l’altro con un solo ordine del giorno: “Art. 45, comma 1, S.Lgs. 267/2000 - Surroga di consigliere comunale.”
E non solo, su Facebook mi divertivo a scrivere su quanto accadutomi in un colloquio con un caro paesano che non capiva cosa significava una strana parola che compariva nell’Ordine del Giorno della citata convocazione del Consiglio comunale di San Fili. Titolo del post (che riporto di seguito) era “... E SE SCRIVESSIMO IN ITALIANO? ... COMPRENSIBILE ANCHE ARI SANTUFILISI?”:
*     *     *
Oggi un mio compaesano mi ha chiesto cosa significava una parola presente nell'unico punto all'ordine del giorno della riunione del Consiglio comunale (organismo di cui a volte credo di far parte anch'io.. in quanto legittimamente eletto nella tornata amministrativa del 30 maggio 2015) che si terrà a San Fili giovedì 25 Febbraio 2016 con inizio alle ore 18.
"La parola e...", disse bloccando subito la frase ed avvicinandosi ad una bacheca dove era affisso uno degli avvisi pubblici relativi alla succitata riunione del Consiglio comunale.
"... surroga.", completai io la frase.
"... appunto!" proseguì e concluse questo mio compaesano.
In effetti questo termine sa tanto di surrogato e non di ciò che in effetti dovrebbe significare: sostituzione.
Sveliamo l'arcano: un Consigliere comunale appena eletto ha dato le dimissioni ed al suo posto entrerà (cioè "sarà sostituito" nella carica) il primo dei non eletti nella lista che l'hanno scorso ha vinto le elezioni amministrative sanfilesi.
Esce Enzo Perri (... motivo? ... spero lo dica lui stesso ai propri elettori) ed entra Salvatore Capizzano.
I migliori auguri al mio nuovo compagno d'avventura in questo duro quinquennio in cui ci siamo imbarcamenati (speriamo in piena coscienza dei fatti) alla guida del Comune di San Fili.
E allora? ... perché nel linguaggio burocratico in alcuni casi non usiamo il termine "sostituzione" al posto del termine "surroga"?
... AH, L'ITALIANO DEI TEMPI MODERNI! Fatto per le persone che non capiscono l'italiano.
*     *     *
Detto ciò che dire se non... si, Enzo Perri si è dimesso ma... nessuna paura. Dopotutto in politica e nella vita amministrativa di una qualsiasi Comunità - quindi anche quella sanfilese - come in quasi tutto ciò che riguarda la vita umana vale comunque il detto “morto un papa se ne fa un altro” quindi “dimessosi un Consigliere comunale... ecco il sostituto”.
Augurissimi al neo Consigliere comunale di San Fili, membro della Maggioranza consiliare (assieme allo scrivente... Pietro “non Enzo” Perri, a Mario Sergi, a Laura David, a Emanuele Malfitano, a Carmine Cesario, Marcello Scarpelli ed ovviamente al sindaco architetto Antonio Argentino), ... il caro amico Salvatore Capizzano che è subentrato al Consigliere dimessosi Enzo “non Pietro” Perri.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti by Pietro Perri.
... /pace ma... si vis pacem para bellum!

N.B.: ho fatto la precisazione tra “non Enzo” e “non Pietro” perché non vorrei che qualcuno (mio educato compaesano... purtroppo non unico) di limitata lungimiranza abbia difficoltà a capire determinati passaggi.

Nessun commento: