A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).

mercoledì 20 maggio 2015

Rilanciare l’immagine di San Fili... il mio progetto da sempre. (2)

Tra ciò che ho sempre voluto fare e che farò sicuramente, qualora finalmente San Fili ed i Sanfilesi me ne dessero la possibilità (ed io ho sempre dimostrato che per fare qualcosa di buono non c’è bisogno dell’impiego di grandi capitali... anzi!) c’è la realizzazione di una fototeca comunitaria da mettere tra l’altro a disposizioni sia dell’intera provincia di Cosenza in generale e dell’Università della Calabria (a fini di studi antropologici e demologici) in particolare.
Con l’Università della Calabria si dovrà aprire - una volta per tutte - un discorso per lo studio (dal punto a 360 gradi: economico, sociale, ambientale ecc.) e la rivalutazione del nostro territorio. L’Università della Calabria dovrà diventare di casa a San Fili ed eventualmente adottare il nostro centro storico facendone dello stesso “l’Erice calabrese”.
L’Università della Calabria non può continuare ad essere per San Fili e per i Sanfilesi esclusivamente un’opportunità occupazionale tra l’altro sempre più solo vana speranza su tale fronte.
Tutto ciò sarà possibile anche organizzando visite guidate del territorio, magari sfruttando l’esperienza e la cultura in materia di alcuni nostri anziani, e organizzando convegni di interesse quantomeno provinciale se non regionale.
Persino la nostra Biblioteca comunale potrebbe trovare un giusto spazio in tale discorso. Ovviamente la stessa dovrà “qualificarsi in qualcosa” (quindi una biblioteca “tematica” così come tematica dovrà diventare la fiera di “santa Maria degli angeli” e tutto ciò che San Fili vuole offrire finalmente all’hinterland rendendo appetibile una bella - salutare ed economicamente valida - passeggiata nel nostro centro storico) e non essere una biblioteca comunale come tante ovvero inutile a tutto e a tutti.
San Fili ha tanto da offrire al maggior Ateneo calabrese ed all’intera provincia cosentina. Ed è giusto che lo faccia... anche e soprattutto per il bene di San Fili e dei Sanfilesi stessi.
La cultura (divulgazione culturale) come volano economico della Comunità Sanfilese e dell’intero territorio di San Fili? ... è un’utopia solo per gli stupidi.
*     *     *
Questo è parte di ciò che io (PERRI PIETRO) penso di fare se la lista (INDIETRO NON SI TORNA) di cui io faccio parte vincerà (e sono sicuro che le vincerà) le prossime amministrative sanfilesi.
Inutile dire che la garanzia a tutto ciò e a tanto altro sarà la mia presenza in consiglio comunale.
Quindi se voti a San Fili il 31 MAGGIO PROSSIMO ricorda:
Un segno di croce sul simbolo della lista n. 1 (INDIETRO NON SI TORNA).
Preferenza (nell’apposito spazio sotto il simbolo) a PERRI PIETRO.
... e nel caso di PERRI non basta scrivere solo il cognome ma far seguire lo stesso dal nome (PIETRO) o almeno dall’iniziale del nome (P).
... SAN FILI, nel futuro, TE NE SARA’ IMMENSAMENTE GRATO.
... è SAN FILI, non dimenticarlo, SEI ANCHE TU!
*     *     *
... un abbraccio a tutti by Pietro Perri.
... /pace!

Nessun commento: