A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

venerdì 13 marzo 2015

Ambito riconoscimento assegnato alla dottoressa Loredana Nigri.

Il 29 settembre 2012 al Teatro comunale di San Fili abbiamo assistito alla presentazione di una nuova opera letteraria. Si trattava del romanzo storico “Gelusa” scritto dalla bravissima dottoressa Loredana Nigri.
Inutile dire che, fino ad allora, decisamente pochi erano i Sanfilesi a sapere non solo il contenuto di tale romanzo (ambientazione, trama ecc.) ma anche chi fosse e cosa avesse a che fare con la nostra comunità la dottoressa Loredana Nigri.
Fu una sorpresa, non diciamo uno choc, per tutti non solo apprendere che gran parte del succitato romanzo si svolgeva tra le vie e le contrade di San Fili ma che la stessa autrice da ben sei anni, come la stessa ha tenuto a sottolineare sulla copertina del libro, abitava ormai nel nostro amato/odiato... caratteristico borgo.
Loredana Nigri, infatti, abita a San Fili dal 6 Giugno 2006.
Era con noi ormai da ben sei lunghi anni la bravissima dottoressa Loredana Nigri e la maggioranza di noi Sanfilesi ne eravamo, fino a quel momento, decisamente all’oscuro. Segno, questo, che qualcosa nella nostra Comunità, in particolare in questi ultimi anni, decisamente non va. Non è possibile, infatti, che il concetto di “famiglia allargata” (in quanto i Sanfilesi sono sempre stati tali, ovvero una “famiglia allargata”, nei secoli che ci siamo lasciati alle spalle) sia stato ormai, nel nostro vivere quotidiano, del tutto archiviato.
Ma non è questo il motivo per cui in questo numero abbiamo voluto dedicare una pagina a questa nostra eccellente “nuova” compaesana.
Il motivo è, infatti, il complimentarci con questa nostra “nuova compaesana” per il suo ennesimo riconoscimento ottenuto dalla stessa dai vari Enti locali, quando non nazionali, in merito alla sua stupenda carriera di scrittrice e di soggetto costantemente impegnato nel sociale.
Proprio così: la Commissione Cultura del Comune di Cosenza, venerdì 19 dicembre 2014,  nel prestigioso contesto del Salone degli Stemmi della Provincia, ha assegnato il Riconoscimento  per meriti professionali e letterari alla dottoressa Loredana Nigri in quanto “intellet-tuale meridionale fuori dal coro nota per le sue battaglie civili e professionali in difesa di chi non ha voce”.
Alla consegna del prestigioso riconoscimento  alla nostra compaesana dottoressa Loredana Nigri hanno provveduto l’avv. Claudio Nigro, la professoressa Maria Lucente e il dottor Francesco Perri rispettivamente Presidente, vice Presidente e membro della Commissione Cultura del Comune di Cosenza.
Chiudio quest’articolo con una breve presentazione (sinossi) del romanzo storico “Gelusa”, ovvero l’opera che la dottoressa Loredana Nigri ha per buona parte, come dicevamo in premessa, ambientata nel nostro pittoresco borgo.
*     *     *
Leggere “Gelusa” è come visitare, in un arco temporale di cento anni, dal 1830 al 1940, una teoria di stanze dello stesso sinistro palazzo, coabitato all'insaputa gli uni dagli altri dai 17 personaggi principali. Sono uniti da inconfessabili vincoli di sangue e sono parte di qualcosa di più grande, profondamente ispirato da una natura animistica, mitologica, arcana: la natura ambigua e disperante della Calabria, oscillante fino al fondersi del terragno con il mistico. Nel romanzo emerge in tutta la sua forza il legame di terra, sangue e speranze che stritola le storie minime dei suoi personaggi nell'incastro dei meccanismi reali, asettici e inesorabili della Grande Storia.
*     *     *
Il libro “Gelusa” è acquistabile anche tramite le piattaforme internet di Amazon, IBS ecc.
Nella foto a sinistra ritroviamo la professoressa Maria Lucente (vice presidente Commissione Cultura Comune di Cosenza), l’autrice e premiata (nostra compaesana) dottoressa Loredana Nigri, il dottor Francesco Perri (componente Commissione Cultura Comune Cosenza) e l’avv. Claudio Nigro (Presidente della Commissione Cultura Comune di Cosenza).
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace!

Nessun commento: