A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).

martedì 8 luglio 2014

E’ in arrivo la prima “Sagra della fresa santufilise”.

Contadino sanfilese degli anni
Sessanta del XX secolo intento
ad infornare il pane... e magari anche
qualche saporitissima fresa.  
Foto collezione Ciccio Cirillo.
Si terrà, salvo imprevisti, venerdì 22 Agosto prossimo con inizio alle ore 17 e 30 - all’interno della sala convegni della Biblioteca comunale “G. Iusi” e nella piazzetta Mario Nigro di San Fili - la prima edizione della “Sagra della fresa santufilise”.
Tale manifestazione, organizzata dalla nostra Associazione Culturale nell’ambito del cartellone di iniziative previste nel Progetto Estate San Fili 2014, riprende per grandi linee le varie edizioni della ormai archiviata “Festa della majatica santufilise”.
Il cliché è identico a quello della “Festa della majatica santufilise”: un convegno su storia delle tradizioni locali con un occhio di riguardo alla sana alimentazione dei nostri avi, un assaggio (quest’anno decisamente sostanzioso) di frese diversamente condite - dalla classica “aglio, olio, origano ed aceto” alle particolari con melanzane “ara scapice” e piccantissima rosamarina. Molte frese saranno distribuite gratuitamente, altrettante in cambio di un piccolo contributo che servirà in parte a rientrare nelle spese dell’organizzazione dell’intera serata.
Non appena concluso il convegno, cui parteciperanno oltre alle autorità locali anche esperti in alimentazione e studiosi delle tradizioni locali, ci si recherà tutti allo stand all’uopo predisposto per la distribuzione gratuita delle frese.
Contemporaneamente un gruppo musicale folcloristico presente nella piazza inizierà ad allietare la serata con tutta una serie di tarantelle e strimpellate varie che ci riporteranno alla musica ed al linguaggio tanto caro ai nostri nonni.
Inutile dire che saranno distribuiti, anche e soprattutto per accompagnare le saporitissime frese, tantissimi bicchieri di vino locale... opportunamente bagnato con dell’ottima gassosa cosentina.
Si sta pensando anche di approntare, per la sera stessa, una proiezione di foto della nostra comunità scattate tra gli anni Quaranta e Settanta del secolo passato.
Inutile dire che tale sagra è volutamente organizzata a ridosso dell’annuale appuntamento con la Fiera di santa Maria degli angeli anche per un opportuno rilancio culturale della stessa.
*     *     *
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace!

Nessun commento: