A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzare il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

martedì 13 agosto 2013

Mary Garret a San Fili? … e non è finita qui.

Dal “Notiziario Sanfilese” del mese di Agosto 2013… articolo by Pietro Perri.
*     *     *
Una serata, dicevo, quella di domenica 28 Luglio tenutasi al Teatro comunale di San Fili, anche all’insegna della commozione.
Mary Garret riceve l’omaggio d’una
giovane ballerina. San Fili 28 Luglio
2013.
E’ stato decisamente toccante,  infatti, l’attimo in cui, alla fine degli interventi previsti in scaletta, è stata proiettata una slide con la foto della compianta Manola Calomeni (madre appunto di Mariafrancesca) impegnata, come cantante, sul palco di uno dei tanti storici “Festival della Voce” tenutisi a San Fili fino alla fine degli anni Settanta. Manola oltre che ad essere bella, così affermano quanti hanno avuto il piacere di conoscerla, aveva una bellissima intonata voce.
Nel momento in cui si proiettava tale foto è stato invitato a salire sul palco l’amico comune Alfredo Ruffolo. Di Alfredo (che tra l’altro mancava da circa dodici anni da San Fili), di cui in questi anni stiamo apprezzando su questo bollettino i suoi stupendi componimenti poetici, e del suo passato “artistico” sanfilese abbiamo parlato su queste pagine qualche anno addietro.
Alfredo Ruffolo è stato uno dei fondatori e comunque uno dei componenti delle formazione musicali (made, appunto, in San Fili) “Gli Squali” e “The Nightingales”. Tali formazioni (n.d.r.: di cui abbiamo parlato nel Notiziario Sanfilese di Maggio del 2010) hanno accompagnato con i loro strumenti diversi cantanti, incluso Manola, sui palchi di diverse edizioni del “Festival della Voce”.
Inutile, se non superfluo, descrivere l’emozione che ha colpito il pubblico ed Alfredo Ruffolo quando questi, invitato a salire sul palco del Teatro comunale ed invitato a trasmettere ai presenti un suo ricordo di quei fantastici anni, ha iniziato a parlare, ha abbracciato Mariafrancesca simbolicamente abbracciando anche Manola ed ha chiesto che salisse sul palco, a chiudere simbolicamente un cerchio d’amorosi sensi tra presente passato e futuro, lo stesso fratello di Mariafrancesca ovvero il bravissimo musicista (compositore, esecutore ed arrangiatore) Massimo Garritano.
Sono giornate come queste che riescono a dare valore alla vita di chi le vive e che per realizzarle vive la propria vita spesso lottando contro glia altri ma sempre e soprattutto al di sopra degli altri al fine di essere per tutti luce da seguire.
Grazie alla locale sezione di San Fili del CIF (Centro Italiano Femminile), grazie all’Amministrazione comunale, alle scuole danza “Scarpette Rosse” ed “Elanhi dance”, grazie agli organizzatori dell’evento ed alla azzeccatissima scelta, grazie ad Alfredo Ruffolo e soprattutto grazie a Mariafrancesca e a Massimo Garritano. Un grazie di cuore anche a Manola Calomeni il cui ricordo e la cui materiale presenza quella sera sembrava aleggiare non solo all’interno del Teatro comunale ma anche in piazza san Giovanni e lungo corso XX Settembre… nella sua amata San Fili.
*     *     *
… un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
… /pace!

Nessun commento: