A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzare il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

domenica 20 giugno 2010

San Fili 20 giugno 2010: prima edizione "MOTO CLASSIC DELLA PALOMBARA".

Riuscitissima, come dopotutto era nelle aspettative degli organizzatori, la prima edizione del motoraduno denominata "Moto Classic della Palombara".
La  storica e pittoresca piazza San Giovanni di San Fili (la nostra San Fili) oggi (domenica 20 giugno 2010) si è vista letteralmente sommergere da centinaia di stupende moto di grossa cilindrata con, tra l'altro, alcuni spettacolari pezzi d'epoca.
Moto, è il caso di dire, di tutte le marche, di tutti i colori e per tutti i gusti.
A farla da padrone e ad attirare comunque la vista dei curiosi Sanfilesi (tra cui tantissimi bambini) c'erano non solo delle moto che riempivano da sole, causa la loro mole, la vista degli stessi ma anche due o tre fantastici sidecar.
Una manifestazione, a sentirla dire a qualche organizzatore, costata pochissimo (almeno per quanto riguarda le casse del comune di San Fili) segno che se si vuole si può fare tantissimo per risollevare le sorti sempre meno favorevoli che da qualche lustro a questa parte stanno colpendo la nostra comunità. La Comunità Sanfilese.
Quella di domenica 20 giugno 2010 infatti per San Fili non è stato semplicemente un modo come un altro per sentire un po' di rumore in più lungo corso XX Settembre e vedere un po' di accesi colori intorno al monumento ai caduti di piazza San Giovanni. E' stato anche e soprattutto un modo come un altro per far conoscere anche a gente venuta da fuori regione (c'erano ad esempio un gruppo di centauri pugliesi) le bellezze paesaggistiche del territorio sanfilese... sperando, ovviamente, che ciò non sia l'ennesimo lavoro sprecato portato avanti da un gruppo di persone che lavorano da anni (in pieno spirito di volontariato sociale) per far risollevare, appunto, le sorti di San Fili.
I complimenti vanno in particolare all'assessore del comune di San Fili l'amico Mario Molinaro e ai consiglieri comunali Vittorio Agostino e Giuseppe Monaco (particolarmente attivi nel corso dello svolgimento dell'intera manifestazione), agli agenti di polizia municipale di San Fili, agli agenti di polizia della Provincia di Cosenza (per l'occasione presenti in piazza San Giovanni), all'amico Gianni Saggio e alle guardie ecozoofile dell'ANPANA sezione di San Fili magistralmente coordinate dal colonnello Alberino Mazzuca nonché alla locale Stazione dei Carabinieri.
I complimenti vanno indubbiamente anche allo scrivente, alias Pietro Perri, (in qualità di Presidente dell'Associazione Culturale "Universitas Sancti Felicis" e quindi in rappresentanza della stessa) per l'apporto e la collaborazione data al fine dell'ottima riuscita dell'intera manifestazione.
Un ringraziamento invece è d'obbligo farlo al "Moto Club Lone Wolf" di Rende che ha organizzato l'evento ed ha scelto San Fili come base di partenza di tale iniziativa.
I centauri hanno iniziato a lasciare Piazza San Giovanni (e quindi San Fili) intorno alle ore 10 e 30 diretti al Santuario di San Francesco di Paola. Da tale punto successivamente hanno raggiunto l'agriturismo "la Palombara" (in territorio di Paola... ara scisa, per l'appunto, da palummara - ex strada statale 107).
Inutile dire da parte mia che spero non sia stata (a livello d'iniziativa) una classica "toccata e fuga" ma che sia gli organizzatori che i centauri che hanno partecipato alla manifestazione siano stati contenti dell'ospitalità offerta agli stessi dal Comune di San Fili (in particolare nella persona dell'assessore Mario Molinaro) e dei Sanfilesi che ci siamo prodigati affinché il tutto riuscisse nel migliore dei modi e che quindi anche negli anni a venire ripetano il tutto... ricordandosi della stupenda cittadina di San Fili.
Tutto è andato bene? ... quasi! ... qualcosa poteva decisamente andare meglio (faccio questa precisazione anche perché un caro amico mi ha detto che mi legge... sicuro che prima o poi qualche zippettina - ossia qualche tiratina d'orecchio a qualcuno degli attori di dello stupendo palcoscenico della vita - tra un rigo e l'altro mi decido a sprecarla).
Poteva andare meglio ad esempio il tempo (Madre Natura infatti in questa ormai trascorsa mattinata di domenica 20 giugno 2010 non è stata del tutto benevola); poteva andare meglio la partecipazione all'evento da parte degli amministratori (di maggioranza e di minoranza) comunali (decisamente assenti)... dopotutto la faccia oggi era anche la loro; poteva andare meglio la collaborazione di qualche dipendente comunale (evito di fare nomi ed evito di spiegare i motivi di questa precisazione) e poteva persino andare meglio la collaborazione e la disponibilità (per non dire l'intelligenza) di qualche gestore di esercizio commerciale presente a San Fili.
... qualcuno perché non si è sprecato neanche nel pensare che forse gli conveniva aprire (in una mattinata come quella odierna) la saracinesca e qualcun altro perché la saracinesca l'ha aperta solo perché qualcuno gli ha garantito che comunque non ci avrebbe rimesso... guadagno assicurato a tavolino.
... purtroppo, da Sanfilesi (Meridionali di Calabria), abbiamo tantissimo ancora da imparare sul campo della ricettività turistica e dell'imprenditoria commerciale... e si u ciucciu unn'ha fattu a cuda a tri anni... il problema si presenta tutt'altro che facile da risolvere.
L'Associazione Culturale "Universitas Sancti Felicis" di San Fili è stata presente nel corso dell'intera manifestazione non solo per aver messo a disposizione il proprio impianto d'amplificazione ma anche nella fattiva collaborazione di iscritti quali Pietro Perri (il Presidente), Vittorio Agostino (membro del Consiglio d'Amministrazione), Alberino Mazzuca (membro del Collegio Sindacale) e Gianni Saggio (socio).
*     *     *
... sopra, a sinistra, un'immagine della partenza (San Fili, piazza San Giovanni, domenica 20 giugno 2010 ore 10:30 circa).
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace.

Nessun commento: