A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).

lunedì 11 gennaio 2010

... questo è il clima che si è creato a San Fili in vista delle prossime elezioni amministrative (terza parte).

... navigando su Facebook, sulla bacheca della home page di un certo gruppo (non dico quale perché mi rendo conto che gli sto facendo un po' troppa pubblicità gratuita) ho letto l'ennesimo commento contro i liberi (o quantomeno qualche libero) pensatori sanfilesi. Soggetti (soggetto, a dire il vero), almeno gli stessi così vengono definiti "... che si nascondono dietro alla pseudo cultura ed alla falsa onestà intellettuale e che non perdono tempo a provocare quando se ne presenta l'occasione".
Ripeto, personalmente non so a chi si riferisce l'autore (posso comunque intuirlo senza grosse difficoltà). E non so' perché alcuni liberi autori sanfilesi si ostinano a scrivere sul sottoscritto (o al sottoscritto) o sulla home page che il sottoscritto ha su Facebook e poi specificano: "... però non sei autorizzato ad utilizzare e/o a trascrivere i miei commenti sul tuo blog".
La domanda sorge spontanea: ma se si vergognano dei loro scritti... perché continuano a scrivere?
... io quando ho sentito dire che i miei scritti erano stati utilizzati e/o trascritti da altri mi sono incavolato solo perché nelle loro opere non era stato citato né il mio nome né la fonte da cui avevano estrapolato gli stessi. Per il resto, io mi sono sempre sentito onorato del fatto che i miei scritti venissero così tanto apprezzati da meritare persino di essere trascritti.
Tali soggetti, miei compaesani, si appellano al diritto di tacere e dimenticano che tale diritto si rende effettivo (si esplicita)... iniziando a tacere: ... tacendo!
Tali soggetti (a proposito, "soggetto" si scrive con due "g"... mentre "progetto" con una sola "g" e non con due. Dico questo con la speranza che anche oggi, imparando qualcosa di nuovo, qualcuno non sia vissuto invano) rifiutano categoricamente la dialettica democratica partendo dal concetto che chi non approva le loro idee politiche (?), a San Fili parlando, automaticamente è un avversario da distruggere... è un servo dei propri avversari.
La terza via (quella dell'intelligenza e del voler veramente dare una sterzata alla storia del nostro paesino studiando gli errori passati), secondo tali soggetti, non è perseguibile.
Personalmente (anche se sembra che a molti nel mio paese sia sorto il dubbio in merito) non mi sono mai definito né un acculturato, né un intellettuale di spicco. Personalmente si sono sempre definito "un ignorante (Socrate insegna) prestato alla cultura... circondato da acculturati prestati all'ignoranza". Un ignorante prestato alla cultura che altro non anela se non ritornare alla propria ignoranza... ma che purtroppo, visto il vuoto che si ritrova intorno, per ora deve ancora far buon viso a cattivo gioco.
Ben vengano quindi gli pseudo acculturati sanfilesi e chi tra loro si trincera dietro una scorza di "falsa onestà intellettuale"... sono sicuro che lungo corso XX Settembre ce ne siamo più di uno... ansiosi di fare gruppo: San Fili ce lo chiede.
Dopotutto meglio essere qualificato come "pseudo intellettuale" e/o "pseudo acculturato" che "pseudo ignorante".
Il futuro del nostro paese? ... visto i presupposti (mi si consenta), credo che sia già passato.
Notare: non ho fatto nomi né di persone né tantomeno di gruppi politici o di semplice aggregazione sociale e/o culturale presenti a San Fili e con home page su Facebook.
... mi auguro vivamente che qualcuno non abbia la coda di paglia e non decida di venire a scardunare su questo blog o in altre pagine del web.
... da parte mia sto solo cercando di apportare un minimo di intelligente discussione in merito alla situazione amministrativa sanfilese in vista delle prossime amministrative (marzo 2010)... liberamente, in completa buona fede ed in piena onesta intellettuale e morale... com'é nel mio stile, come ho sempre fatto e come sempre farò.
Se qualcuno tra i miei compaesani (che tra l'altro, sono sicuro, mi conosce piuttosto bene) afferma il contrario (riferendosi al sottoscritto), farebbe bene a guardarsi in uno specchio.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... e scusatemi per lo sfogo (... quannu cce vo' cce vo'... ca cca nessunu è fissa!).
... /pace!

Nessun commento: