A chi non ha il coraggio di firmarsi ma non si vergogna di offendere anche a chi non (?) lo merita.

Eventuali commenti a post di questo blog non verranno pubblicati sia se offensivi per l'opinione pubblica e sia se non sottoscritti dai relativi autori. Se non avete il coraggio di firmarvi e quindi di rendervi civilmente rintracciabili... siete pregati di tesorizzate il vostro prezioso tempo in modo più intelligente (se vi sforzate un pochino magari per sbaglio ci riuscirete pure).
* * *
A decorrere dall'8 settembre 2017 i commenti anonimi sono disabilitati. Mi spiace per la sedicenti Elvira alias Elviro... cari compaesani. Ma ci tengo all'EDUCAZIONE e l'anonimato è tutto tranne che... EDUCAZIONE.
* * *
Ricordo ad ogni buon file l'indirizzo di posta elettronica legata a questo sito/blog: pietroperri@sanfili.net

martedì 29 dicembre 2009

San Fili... verso le elezioni comunali del 21 (28) e 22 (29) marzo 2010 (parte sesta).

Domenica 27 dicembre (o lunedì 28) è stato distribuito per le strade di San Fili (ossia lungo corso XX Settembre) un volantino a firma del comitato civico (a fine elettorale) Neapòlis. Titolo del volantino? ... "Buon compleanno Neapòlis!".
Sono ben quattro pagine dattiloscritte (una volta si diceva così) in formato A4 (ossia il classico formato per stampante di personal computer). Cosa si legge in queste quattro paginette? ... sicuramente non il progetto elettorale, almeno me lo auguro (visto che non sono riuscito a trovarlo, diversamente dovrei andare da un oculista e da uno psicanalista per vedere se in me c'é qualcosa che non va), che tale comitato civico vuole presentare alle prossime amministrative.
Tra le righe infatti si legge solo: gli altri hanno fatto solo rovine, gli altri sono una rovina, noi siamo l'alternativa. Un presupposto del genere mi rassomiglia tantissimo a quando, nell'ormai lontano inizio del 2005 tutti si erano coalizzati contro la lista dell'avv. Luigi Bruno, solo perché l'avv. Luigi Bruno andava finalmente pensionato dall'essere l'insostituibile guida amministrativa del Comune di San Fili.
Tutti contro uno... peccato mancasse un progetto per San Fili. Un progetto da gestire nel dopo vittoria per far sì che San Fili avesse finalmente un futuro ed imboccasse una strada di rilancio sociale, economico e culturale.
Mi piacerebbe (e credo che piacerebbe a tutti i Sanfilesi con la "S" maiuscola) sapere a questo punto qual'é il "Progetto" (con la "P" maiuscola) che hanno in mente i "giovani" (di quarant'anni e più) di Neapòlis per il futuro di San Fili... oltre all'intento di pensionare, amministrativamente parlando, l'attuale sindaco (dottor Zuccarelli), il suo vice Argentino e qualche altro della storica cordata.
Tutti (anche se stavolta non sono poi tanti) contro uno. Progetti per il dopo, in caso di vittoria? ... perché senza un reale progetto... i Sanfilesi avranno perso altri cinque anni della loro vita... e tali anni persi iniziano ad essere un po' tanti, ormai.
Nel volantino succitato comunque un qualcosa di concreto (senza entrare in merito ad un discorso contro la gestione scolastica sanfilese) l'abbiamo trovata. Era scritta in ultima pagina, precisamente sulla sinistra: i candidati di Neapòlis per le prossime elezioni comunali.
Capolista (sindaco in caso di vittoria) Sante Onofrio; vicesindaco Filiberto Napolitano; assessore esterno (ammesso e non concesso che con la nuova legge sia possibile ancora avere assessori - cosa decisamente vergognosa - esterni alla lista degli eletti nel Consiglio comunale). La lista (di nove persone) dovrebbe essere scelta tra i seguenti nominativi: Renzo Carpanzano; Angelo Cersosimo; Francesco De Bartolo; Gaetano De Lorenzo; Francesco Di Iacovo; Vittorio Leo; Francesco Maiolino; Antonio Malfitano; Marcello Marchese; Armando Mazzulla; Cinzia Montoro; Paolo Montoro; Paolo Musacchio; Antonio Romeo; Silvio Salerno.
Ovviamente, anche per far capire meglio ai lettori che non vivono la vita del paese, sono pronto ad ospitare su questo blog eventuali commenti anche di parte... nel rispetto, sempre e comunque, di chi ci sta di fronte.
Sopra a sinistra riporto il simbolo (ripreso da Facebook - gruppo "Dialogando con Neapòlis per una San Fili migliore") del comitato civico Neapòlis.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri.
... /pace.

8 commenti:

Antonio Malfitano ha detto...

Caro Pietro, la tua analisi conta diversi errori:
1) non è un volantino ma un giornalino, e quello che hai letto è il quarto numero.
2) il nostro progetto e programma puoi trovarlo negli altri tre numeri del giornalino, sul nostro gruppo su facebook, nelle nostre SEI manifestazioni politiche effettuate nell'anno, che possono essere visionate tranquillamente su youtube. Se vuoi i link li trovi sempre nel nostro gruppo su facebook, dove troverai anche un universo di interventi, suggerimenti, opinioni, proposte programmatiche, ecc ecc ecc
3) il nostro capolista è Sante Onofrio e non Sante Cesario.

Sei informato male, malissimo. Ora sai come rimediare. Ciao

Paolo Musacchio ha detto...

Anche quì, caro Pietro, lascio un commento telegrafico data l'ora tarda. Permettimi di farti notare, però, che quando si parla di qualcosa bisognerebbe avere l'accortezza di informarsi bene, verificando i fatti oggetto dei tuoi post prima di scriverli, per non rischiare di dare al lettore informazioni distorte.
Se poi invece vuoi fare propaganda politica, basta dirlo e puoi scrivere anche sciocchezze. Se io frequento questo blog è solo perchè hai detto di non essere di parte e perchè ci sono arrivato da un sito (il tuo) che io frequento per ragioni culturali e non politiche. Però mi corre l'obbligo di rettificare alcune cose.

1)Il simbolo che tu riporti non è quello di Neapolis, questo è solo il simbolo stilizzato per le festività Natalizie.

2)Neapolis Mail è il giornalino ufficiale di Neapolis ed è al quarto numero; gli altri tre sono disponibili sul gruppo di facebook. Questo quarto numero è un numero speciale in quanto coincide con il primo anniversario della fondazione del gruppo. Negli altri tre si è parlato ampiamente delle problematiche sanfilesi e di eventuali soluzioni.

3)Assessori esterni: noi li avremo, come tutti credo, ma noi stiamo dicendo 3 mesi prima del voto chi saranno gli esterni, a differenza di altri che prima delle elezioni non hanno detto chi avrebbe fatto l'assessore esterno (forse per paura di perdere voti???)

4)Il capolista non è Sante Cesario ma Sante Onofrio e hai dimenticato, tra i possibili candidati, Gaetano De Lorenzo.

5) Al "tutti contro uno" di cui parli noi non stiamo partecipando. Se avessimo avuto questo intento, avresti trovato 3-4 di noi in un'altra lista fatta apposta per cacciare qualcuno e invece non abbiamo ceduto a nessuno e siamo rimasti con le nostre idee iniziali, giuste o sbagliate che siano.

6) Hai scritto che ti piacerebbe sapere il nostro progetto il quale a te sembra sia solo quello di pensionare gli attuali amministratori.
Beh, questo mi fa capire che tu non hai letto alcun volantino di Neapolis (ben 6 finora) nè hai ascoltato i nostri 6 comizi (22 febbraio 2009 San Fili inaugurazione, 22 luglio San Fili Piazza Nigro, 18 agosto San Fili Piazza Nigro, 18 settembre Bucita Piazza Tommarinaro, 28 novembre San Fili Teatro Comunale, 13 dicembre San Fili Teatro Comunale) perchè in tutti i comizi tranne l'ultimo abbiamo spiegato punto per punto cosa vorremmo fare per San Fili se vinceremo le elezioni. La tua fortuna è che abbiamo ripreso con la videocamera molti di questi discorsi, affrontati anche in maniera diversa dal solito nella manifestazione di agosto che ha riscosso un gande successo, quindi puoi rivederli su youtube quando vuoi.
In ogni caso, tra poche settimane ti porterò a casa il programma definitivo in formato cartaceo. Poi, potrà anche non piacerti o essere completamente sbagliato, ma fammi il favore, prima di giudicarlo, leggilo.

Un abbraccio
Paolo

Pietro Perri ha detto...

Caro Antonio,
personalmente un "fotocopiato in proprio" su foglio A3 piegato in due non l'ho mai definito giornale e/o giornalino (neanche il "Notiziario Sanfilese", malgrado sia alla sua quarantesima uscita mensile e sia in due fogli A3, lo definisco tale... semplicemente lo definisco il "bollettino riservato agli iscritti all'Associazione Culturale Universitas Sanctri Felicis"). Oltretutto un "fotocopiato in proprio per essere definito "giornalino" deve rispondere a determinati requisiti legali (iscrizione al tribunale, doirettore responsabile ecc.). Volantino invece viene definito un "foglietto stampato a scopo di pubblicità o di propaganda che viene distribuito al pubblico", termine che, devi condividere, nel vaso di "Neapòlis Mail" è più che indicato... ma non credo sia questo il problema!
... così come non credo che il problema sia l'aver sbagliato il cognome del capolista (mi auguro che l'eroe risorgimentale sanfilese Sante Cesario non se la sia presa a male) così come non credo che sia un problema irrisolvibile l'aver saltato (non volutamente) il nome del mio caro amico Gaetano De Lorenzo dal nome dei componenti della vostra pre-lista... correggo subito!
... per quanto riguarda i vostri interventi pubblici, ho ascoltato quello fatto qualche tempo fa in piazza Mario Nigro e, te l'assicuro, tutto mi mancava fino ad allora nella mia vita tranne una lezione sulla filosofia greco-romana, sul diritto pubblico e privato e sulla storia d'Italia e d'Europa. Capirai che se quello fu il mio primo acchitto ufficiale con il vostro gruppo... sarebbe stato difficile che ce ne sarebbe stato un seguito... mi auguro che nei successivi interventi abbiate alcuni di voi abbiano messo i piedi per terra: i problemi di San Fili (dei Sanfilesi) sono ben altra cosa... io vi sto dando la possibilità di enunciarli a parte del pubblico che vi è sfuggito in quest'ultimo anno (il primo della vostra vita) propondendo eventuali soluzioni... dovreste ringraziarmi!
... vi do' la possibilità dunque di proporre, in una ventina di righi, come risposta ai miei post, il vostro Progetto(ripeto "Progetto" non "Programma")... lascio a voi ed agli altri youtube ed il vostro gruppo su facebook!
... un caro abbraccio da Pietro!

Pietro Perri ha detto...

Caro Paolo,
risposta al punto 1) ... anche nel tuo caso, non credo che il simbolo di "Neapolis" stilizzato per le feste di Natale... non sia comunque da ritenere un simbolo di "Neapòlis"... dopotutto oltre a sembrarmi alquanto accattivamente, tutto mi è sembrato tranne un albero di Natale o la grotta di Betlemme. E' il simbolo di "Neapòlis" o quantomeno una variante del simbolo di "Neapòlis"... quindi il concetto cambia di ben poco... pur sviando di tanto il discorso dal problema serio.
Risposta al punto 2) ... giornalino o volantino? ... già data al tuo compagno d'avventure Antonio Malfitano... quindi vedrò di dedicare il mio prezioso tempo a cose più redditizie per entrambi.
Risposta al punto 3) ... ho detto, nel mio post base, che a parer mio è sbagliata la legge in merito agli assessori esterni non voi che vi avvalete (se la legge non cambia) delle opportunità che offre la legge. Ho detto che la legge è disonesta a priori in quanto chi dovrebbe andare a gestire la res pubblica, a parer mio, dovrebbe essere scelto dal popolo e non dal marchese che può venire al sindaco di turno! ... volete un encomio per aver detto chi sarà eventualmente il vostro assessore esterno? ... l'avete: bravi! ... ma la legge, a parer mio, continua ad essere sbagliata!
Punto 4) ... vale quanto già detto ad Antonio Malfitano: spero che Sante Cesario non ritorni in vita per tagliarmi la gola! ... dopo aver sostituito il suo cognome col cognome (altrettanto onorevole per quel che mi riguarda) del vostro capolista Sante Onofrio. Mi scuso altresì col mio caro amico Gaetano De Lorenzo (tra l'altro membro del Consiglio d'Amministrazione dell'Associazione culturale "Universitas Sancti Felicis".
Punto 5) ... se non siete tutti contro uno allora sono tutti contro voi! ... visto persino i vostri "puntini sulle i": ad esempio... nessuno di che c'é stato finora in Consiglio comunale... salvo poi rettificare tale presupposto col "nessuno tranne...".
Punto 6) ... mi aspetto che qualcuno di voi (così come scritto ad Antonio) riporti in venti righe il vostro "Progetto" (non "Programma") per San Fili su questo blog. Cosa che in altri tempi mi sembra d'aver proposto, in via amichevole, anche all'amico Pierfrancesco (tuo cugino).
Di Programmi elettorali a San Fili ormai ne ho letti tanti da venirmi a nausea! ... voglio finalmente un "Progetto" che non sia quello di mandare a casa chi c'era prima di voi.
Per quanto riguarda il discorso d'essere o meno di parte... non mi sembra che con gli altri, da queste pagine, ci sia mai andato tanto leggero... correggimi se sbaglio.
Comunque grazie per aver postato su questo blog.
... un caro abbraccio dal tuo amico Pietro!

Pietro Perri ha detto...

Caro Paolo,
... per quanto riguarda il discorso dell'unione tra i comuni di San Fili e di San Vincenzo la Costa rileggiti, sul volantino (giornalino, mi correggo)di novembre quanto dite (scrivete) a proposito della manifestazione di Carbotti.
Apprezzamenti del genere possono significare solo condividerne l'idea e quindi farla propria... italiano permettendo.
... un caro abbraccio da Pietro.

Paolo Musacchio ha detto...

Io personalmente sono assolutamente contrario ad accorpare San Fili ad altri Comuni e ti posso assicurare che nelle riunioni di Neapolis non si è mai parlato di questa possibilità.

Sul volantino che citi infatti c'è scritto "Sarebbe interessante discutere dell'idea, anche se la decisione finale secondo noi va lasciata alle cittadinanze". E questo non lascia spazio a dubbi di sorta.

Noto con dispiacere, comunque, che riesci sempre a trovare, tra le cose di Neapolis, "finuecchiu de timpa" davvero in ogni cosa. Per questo motivo credo che d'ora in poi lascerò rispondere solo Sante Onofrio. E attendo con ansia di vedere, su queste pagine web, la discussione sui programmi, ANZI PROGETTI, delle altre liste.
Buonanotte

Pietro Perri ha detto...

Caro Paolo,
...più precisamente (a dare ragione ad entrambi) nel volantino (scusami, “giornalino”) Neapòlis Mail del mese di novembre 2009 è riportato: “Il nostro programma si rifà ai principi dei Comuni Virtuosi, della Carta di Firenze e del Movimento a 5 stelle di Beppe Grillo. tra le altre cose tale movimento caldeggia fortemente l’accorpamento dei Comuni sotto i 5mila abitanti poiché questo porta tutta una serie di vantaggi in campo amministrativo; abbiamo notato con soddisfazione che tale proposta è stata lanciata durante la presentazione del suo movimento da Giovanni Carbotti, riferita a San Fili e San Vincenzo la Costa. Sarebbe interessante discutere dell’idea, anche se la decisione finale, secondo noi va lasciata alle cittadinanze; e se un giorno San Fili e San Vincenzo dovessero unificarsi, non potremmo che dare a questo nuovo Comune il migliore dei nomi: Neapòlis! (dal greco antico: Nuova Città)”.
Caro Paolo, non puoi negare che un qualsiasi lettore del vostro volantino (scusami, “giornalino”), scontrandosi con una tale affermazione, possa legittimamente pensare che nella visione futurista del Comitato Civico Neapòlis (grazie per la lesione sul greco antico, ma ciò vuole essere solo una battuta… non prendertela più di tanto) ci sia anche lo studio della possibilità di accorpare i Comuni di San Fili e San Vincenzo la Costa. Oltretutto sappiamo entrambi che prima o poi ad un possibile accorpamento del nostro Comune con qualche Comune limitrofo (che sia San Vincenzo la Costa, Rende o Marano Marchesato) ci si debba realmente pensare… anche se personalmente, da cittadino che paga le tasse e che pretende di avere in cambio dei servizi e delle prospettive qualitativamente accettabili, guardo più favorevolmente l’ipostesi della confinante Rende.
In un altro post di questo blog ho fatto anche un’altra battutaccia. Canzonando un modo di dire, a San Fili, negli anni settanta: e se la nuova entità sovracomunale la chiamassimo semplicemente Ciuranna? … ci mancherebbe solo di eleggerne, a tal punto, il relativo re! … mi auguro che non se la prendano a male gli amici (futuri concittadini) della vicina “contrada Giuranda”.
Una piccola tiratina d’orecchi in merito al tuo modo d’esprimerti (utilizzerò a tal punto la tua stessa terminologia, per cui non prendertela più di tanto), da amico, ovviamente, sono comunque costretto a fartela: io cerco “finuocchi‘e timpa” negli scritti e nelle mire degli altri? … no! … io sto solo cercando un fruttivendolo cui se chiedo “patate” non mi risponda a “pimmiduari”. Mi auguro che almeno stavolta, visto che entrambi parliamo la lingua dei nostri padri (almeno per chi ha padri, come noi, di origine sanfilese) ci siamo capiti.
... un caro abbraccio a tutti dal sempre vostro affezionato Pietro Perri!
... /pace!

Pietro Perri ha detto...

... ovviamente anche io, come l'amico Paolo Musacchio, attendo di vedere pubblicati su queste pagine web i "Progetti", non i programmi, delle altre eventuali liste che si presenteranno a San Fili nel prossimo mese di marzo... augurandomi ovviamente per me e per San fili(non certo per voi... ma non prenderla come l'ennesima offesa... è solo un modo di dire) che la vostra non sia l'unica lista in competizione.
Se ci sono interlocutori delle altre liste... che si facciano pure avanti: anche a loro sarà dato il giusto spazio (e le giuste eventuali civili, mi auguro, critiche).
In un post a parte cercherò, giunti a tal punto, di spiegare la differenza (secondo me e secondo qualche dizionario della lingua italiana) tra il termine "Progetto" ed il termine "Programma"... anche se per quanto riguarda San Fili... nei miei vari scritti su questo blog pensavo d'essermi chiarito più che bene.
... mi sa proprio di no! ... diversamente non avrei subito (credo in modo più che civile, diversamente avrei dato ben altre risposte invece di concedere tanto spazio in questo blog) tante offese e tanti attacchi!
... facciamo in modo che il 2010 sia un anno veramente diverso... anche per i Sanfilesi!